TERREMOTO – Solidarietà e vicinanza dal mondo della musica e dello spettacolo

Questa notte alle 03:36 l’Italia ha subito l’ennesima tragedia. Dopo l’Emilia Romagna, L’Aquila, alluvioni ed altri disastri naturali, un terribile terremoto ha colpito il Centro-Italia, nella zona di Rieti. Precisamente il territorio compreso tra Amatrice, Accumoli e Norcia.

Distruzione e morte ovunque. Vite spezzate e paesi distrutti per sempre. Ancora una volta l’Italia intera deve rimboccarsi le maniche e fare fronte comune contro l’emergenza. Perché solo uniti si possono ottenere risultati migliori. Tutte le personalità del mondo della musica, della televisione e dello spettacolo si sono unite nel dolore delle persone colpite. Ecco i messaggi via social:

Gene Gnocchi: “Di fronte a gente che ha perso tutto c’è solo silenzio e rispetto #terremoto”.

Dolcenera: “Che tristezza #terremoto Il cuore solidale italiano ha mani per scavare tra le macerie e braccia per donare il sangue”.

Alessandra Angeli: “Ti aspetti che dove non arriva la deontologia arrivi l’empatia, invece tocca sempre assistere ad interviste idiote alle vittime #terremoto”.

Elisabetta Canalis: “Prego per tutte le persone che in questo momento sono ferite o si trovano sotto le macerie a causa del #terremoto”.

Francesca Cipriani: “Preghiamo… Non ci resta altro #amatrice #terremoto”.

Francesco Sole: “Mi sono svegliato di colpo! Tremava il letto! Non so dove sia stato l’epicentro, qui a Tortoreto la scossa è stata forte e lunga #terremoto”.

Elisa D’Ospina: “Comunque ragazzi sembrava eterno, tremo ancora #Terremoto #Roma”.

Barbara d’Urso: “In tanti si sono messi in fila per donare il sangue all’ospedale di Rieti dopo l’appello dell’Avis, e in tanti continueranno a farlo. La Protezione Civile, la Croce Rossa, le forze dell’ordine, tanti volontari, sono tutti al lavoro. La solidarietà e il cuore degli italiani è la cosa che più ci fa sentire uniti di fronte a tragedie simili. Un grazie da parte nostra a tutti loro”.

Kevin-Prince Boateng: “Sono con voi!”.

Benji & Fede: “Sveglia stamattina con il telegiornale. Sembra di rivivere quello che è successo pochi anni fa proprio qui dalle nostre parti, in Emilia, e prima ancora in Abruzzo. La natura ha i suoi modi, certe volte distruttivi, per ricordarci che siamo solo uomini. L’unica cosa che possiamo fare in questi momenti è restare uniti e aiutare il prossimo, poiché il popolo italiano deve essere tutt’uno non solo durante le partite della nazionale di calcio e le olimpiadi, ma anche e sopratutto nei momenti più difficili. Oggi i veri eroi sono la protezione civile, i vigili del fuoco, i volontari che scavano nelle macerie e i donatori di sangue. Tutti i nostri pensieri adesso sono con loro e i terremotati, tenete duro”.

Guendalina Tavassi: “Un altra tragedia che distrugge i nostri cuori. …se potete condividete questo post è importante. ..#terremoto #aiuto #prayforitalia #crocerossa”.

Belen Rodriguez: “Numeri utili:
Protezione civile 800840840
Sala operativa protezione civile Lazio 803555
A causa del terremoto avvenuto questa notte urge sangue di tutti i gruppi sanguigni. Dalle 8 alle 11, all’ospedale de Lellis di Rieti. Portate documento d’identità e codice fiscale. Sono sconvolta per questa tragedia, ogni parola in questo momento appare fuori luogo. Grazie a tutti”.

Nina Moric: “Ci sono risvegli più difficili di altri, e notti che non dimentichi mai. Fisicamente lontana, ma vicina con mente e cuore”.

Alba Parietti: “Sono sconvolta e dispiaciuta per la tragedia che ha colpito l’Italia e i miei connazionali. Vi abbraccio e mi stringo a voi. 38 morti a Cumuli, Arcuata, Amatrice, Norcia e paesi limitrofi e un’intera famiglia sterminata da questo terribile terremoto. Che Dio e le persone, tutte le istituzioni vi aiutino a sopportare questo dolore e tragedia. La vita ci mette davanti a dolori così atroci, quanto violenti ed inaspettati da farci dubitare di tutto. Non ci sono parole, solo la disperazione per non essere stati in grado di proteggerci da tragedie assurde di persone che perdono gli affetti più cari, la casa e i ricordi di una vita intera… solo un senso di impotenza e rabbia. Vi abbraccio con tutto il cuore e l’anima”.

Eva Grimaldi: “Non ci sono parole per dire quello che è accaduto stanotte, sono molto vicina a tutte quelle persone che ne sono state coinvolte. Preghiamo per loro. <3”.

Enzo Miccio: “Che terribile notizia al risveglio di stamane…Vicino alle vittime e a chi sta vivendo questi tremendi momenti #terremoto #TerremotoItalia”.

Carla Gozzi: “Un messaggio di speranza e forza per la popolazione del centro Italia colpita dal sisma. #terremoto”.

Raf: “Paesi piccole frazioni e bellissimi borghi ricchi di arte e di storia su un territorio altamente sismico come salvaguardarsi? #terremoto”.

La Rua: “Grazie per i messaggi ragazzi. Stiamo tutti bene. Qui trovate le info per aiutare le persone colpite dal #terremoto”.

Ana Laura Ribas: “La nostra vicinanza e solidarietà al popolo colpito dal terremoto… E chiedo a Dio… Se davvero tu esiste, se davvero sei il padre universale, se davvero… Liberaci di tutte queste tragedie, dacci una vita più serena. Sorregge le famiglie di questo orrendo terremoto, proteggi ì bambini gli anziani e tutti gli esseri indifesi su questa terra che sta diventando maledetta”.

Nella tragedia assoluta la luce della speranza è data dagli aiuti delle persone e dalle parole di vicinanza di tutti gli italiani. Indispensabili mani che scavano, ma anche il potere ed il conforto delle parole riescono a mitigare una situazione orribile. Con lacrime nel cuore non si può far altro che pregare affinché la situazione possa risolversi al più presto.

TUTTA LA VICINANZA ALLA POPOLAZIONE MARTORIATA DA QUESTA IMMENSA CATASTROFE.

image

I commenti sono chiusi.