Rita Bonaccorso si arrende! L’ultimo capitolo della saga dell’ex signora Schillaci!

Nella puntata odierna di Domenica Live, Barbara d’Urso si è occupata anche per l’ennesima volta della triste sorte di Rita Bonaccorso, meglio conosciuta come l’ex moglie del campione Totò Schillaci. Da anni la donna lotta per dimostrare che il debito da 300mila euro non esiste e che lei non è mai stata socia della gioielliera che l’accusa. Rita fu immortalata in alcune foto pubblicitarie per tale gioielleria perché negli anni Novanta era un personaggio pubblico molto noto e apprezzato. Molti gli articoli di giornale che infatti riportano: “La triste storia di Rita Schillaci: dagli eventi mondani alla strada”.

 

Oggi Rita ha confidato a Barbara che è stufa di lottare per i suoi diritti che comunque non sono mai stati tutelati dalla legge italiana. Inoltre la donna non ha nemmeno voluto che l’ex marito pagasse questo presunto debito poiché anche con lui ha gridato a gran voce che tale debito non esiste. Pertanto non è corretto pagare per niente. Rita oggi si trova a vivere su di una roulotte parcheggiata fuori dalla sua casa, che nonostante il valore di 2 milioni e 300mila euro, è stata venduta all’asta per 300mila euro. La Bonaccorso non è più la padrona della casa dove ha cresciuto i suoi figli e continua a dichiararsi innocente; inoltre a Barbara ha dichiarato di voler abbandonare la Sicilia perché non pensa di poter incominciare una nuova vita in quella terra. Per finire la d’Urso ha fatto un appello ai suoi telespettatori: Rita non ha nemmeno un lavoro e dunque ha bisogno di lavorare. È una parrucchiera ed estetista e chissà che qualcuno possa offrirle almeno un posto di lavoro. La donna non vuole più saperne di quella casa, ma lotterà comunque per far uscire fuori tutta la verità su questa questione piena di buchi e domande irrisolte.

Precedente Domenica Live - Scoppia la lite tra Karina Cascella, Antonella Mosetti e il direttore Riccardo Signoretti! Successivo GF VIP - Tutto quello che è successo STANOTTE tra Cecilia ed Ignazio!

Un commento su “Rita Bonaccorso si arrende! L’ultimo capitolo della saga dell’ex signora Schillaci!

  1. Gabbato Lo Santo il said:

    Sono anni che seguo la vicenda della Signora Bonaccorso e non penso che la questione sia da addebitare alla “legge italiana” o ai magistrati, ma bensì agli avvocati, unici responsabili di quanto accaduto. La Signora Bonaccorso ha commesso molti errori, molti dei quali dovuti alla giovane età, si tratta di una vicenda iniziata nei primi anni ’90 e proseguita fino a giorni nostri grazie a dei “parassiti”. La questione è semplice ed è evidente come tutto giri intorno ad una truffa orchestrata ad arte. La procedura fallimentare è stata, come spesso accade in queste vicende, “il Cavallo di Troia”, grazie a una fatturazione fittizia della ditta orafa, di cui nessuno parla. Altro errore è stato quello di rivolgersi alla D’Urso che invece di fare, attraverso la sua redazione, una ricostruzione accurata dei fatti, ha ripescato la vicenda Lentini.

I commenti sono chiusi.