Pomeriggio Cinque – Scoppia la lite tra Antonella Mosetti e Riccardo Signoretti!

Agli amanti delle liti in tv sarà mancata sicuramente la presenza dal palinsesto di Canale 5 di Barbara d’Urso e delle sue trasmissioni. Oggi è tornato in onda il contenitore pomeridiano, Pomeriggio Cinque, e con lui abbiamo assistito al primo scontro tra opinionisti. Si tratta della showgirl Antonella Mosetti e del giornalista e direttore Riccardo Signoretti. I due non si sono mai sopportati molto, ma questo pomeriggio hanno superato loro stessi.

 

Oggi erano ospiti di Carmelita anche i due ex concorrenti del Grande Fratello VIP Carmen Di Pietro e Raffaello Tonon, Paola Caruso e l’amante del fidanzato di Aida Yespica. Ebbene dopo alcune delucidazioni della Caruso sul suo incontro con Luca Onestini, la Mosetti ha raccontato di essere tornata single. Ecco subito che Signoretti attacca: “Parla meno con i giornalisti e più con i fidanzati e forse le storie ti durano di più”. “Non sento, cos’è questo brusio? Ah sì, il criceto!” risponde la stella di Non è la Rai. Il direttore controbatte: “Ma qual è il tuo lavoro Antonella Mosetti? Lo sa bene Simona Ventura come fai il tuo lavoro. Chiedilo a lei. Fatti crescere i capelli che è l’unica cosa di cui puoi parlare”. A questo punto la Mosetti non le ha mandate a dire: “Vuoi che dico pubblicamente come fai il tuo lavoro? Cricetino? Se parlo ti rovino. Vuoi che ti rovino? Sono una signora a differenza tua. Rifatti il naso per la quarta volta. Odi le donne perché vorresti essere donna, ma non lo sei. Vorresti farti crescere qualcosa che non hai e non l’avrai mai. Devi stare attento a come parli Signoretti, spero di vederti faccia a faccia per vedere quanto sei uomo. Odio parlare via televisione, ti dirò queste cose anche faccia a faccia”. Barbara ha poi cercato di far fare pace ai suoi opinionisti, ma invano. Se il 2018 incomincia così, ne vedremo delle belle!

Precedente È morta Marina Ripa di Meana, anima intrepida dell'alta società romana! Successivo ULTIM'ORA - Valeria Marini racconta le condizioni di Vittorio Cecchi Gori!