Meteore in TV – Cloris Brosca

imageA quanti di noi non torna in mente ogni tanto la fatidica frase: “La luna nera!”. Ebbene che fine ha fatto la zingara più famosa della televisione, Cloris Brosca?

Cloris nasce a Napoli nel 1957 e la sua carriera inizia attraverso il teatro. La prima opera significativa a cui prende parte è nel 1977 Il sindaco del rione Sanità, commedia in tre atti scritta ed interpretata da Eduardo De Filippo. Il teatro ed il cinema sono le sue vere e grandi passioni. Diversi sono i film a cui prende parte: Ricomincio da tre, di Massimo Troisi nel 1981; Il camorrista, di Giuseppe Tornatore nel 1986 insieme a Ben Gazzara, Laura del Sol e Leo Gullotta; Stanno tutti bene, di Giuseppe Tornatore nel 1990 insieme a Marcello Mastroianni; Laura non c’è, di Antonio Bonifacio nel 1998 con Nicholas Rogers, Nek, Amadeus, Laura Chiatti e Federica Panicucci; Caos calmo, di Antonello Grimaldi nel 2008 insieme a Nanni Moretti, Valeria Golino, Isabella Ferrari, Alba Rohwacher, Alessandro Gassmann, Kasia Smutniak. Non si nega anche alle serie televisive e tra queste vanno citate Rosaura alle dieci, La squadra, Casa famiglia, Raccontami e Paolo VI – Il Papa nella tempesta.

Esordisce in televisione nel programma di Rai1 Colorado – Due contro tutti, condotto prima da Alessandro Greco e poi da Carlo Conti. Il grandissimo successo di pubblico arriva a partire dal 1994 quando interpreta la zingara all’interno del programma preserale di Rai1 Luna Park. Un quiz da record: seguitassimo dal pubblico (punte di 32% di share con quasi 7 milioni di telespettatori) e condotto dai più bravi presentatori televisivi. Si sono infatti alternati Pippo Baudo, Mara Venier, Milly Carlucci, Rosanna Lambertucci, Fabrizio Frizzi, Paolo Bonolis, Giancarlo Magalli, Anna Falchi, Carlo Conti e Luana Ravegnini. Tanto è il successo de La zingara che diventa un programma televisivo a parte.

La zingara Cloris in base alla carta scelta dal concorrente, faceva una domanda in rima. Se veniva data la risposta esatta si vinceva un premio in denaro. Se veniva pescata la carta della Luna Nera di perdeva tutti, quindi i concorrenti raggiunto un piccolo bottino potevano anche decidere di fermarsi. Il leitmotiv della versione classica era il seguente: “Io so chi sei, e se tu vuoi, ti dico che destino avrai, buona sorte o guai. Luna Nera sì o no lo vedremo fra un po’ con le carte che la Zingara ti fa”. Lo show terminerà nel 2003.

Attualmente Cloris ha abbandonato il mondo televisivo, se si escludono rare ospitate come ad esempio a La prova del cuoco, a Unomattina ed a Quelli che il calcio, e si dedica anima e corpo al teatro. Tra le ultime opere da lei interpretate Filumena Marturano e L’eredità di Eszter, che ha segnato anche il suo debutto alla regia nel 2015. Cloris si è dimostrata col tempo una versatile artista capace di intrattenere diverse tipologie di pubblico.

Precedente Jonás Berami: forza ed onestà sulla playa più famosa della tv Successivo Amici - Andreas lascia il programma!