Intervista esclusiva alla guerriera di Pechino Express, Fariba Tehrani

L’abbiamo vista affrontare ogni tipo di sfida con una forza incredibile ed una determinazione invidiabile. Una donna bellissima con la grinta di una leonessa. Insieme alla figlia Giulia sono state le vincitrici morali dell’ultima edizione di Pechino Express. Lei è Fariba Mohammad Tehrani.

image

Arrivarono a Pechino Express, formando la squadra de Le Persiane, in quanto Giulia Salemi partecipò a Miss Italia ed è tuttora una modella di grande professionalità. Grazie ad intelligenza, grinta, voglia di mettersi in gioco ed una forza allucinante riescono a vincere moltissime prove ed a qualificarsi ad ogni tappa dell’adventure game. Fariba più di una volta afferma durante il gioco di lottare e di dare il massimo per offrire a Giulia la possibilità di emergere, come una perfetta madre farebbe per sua figlia. L’amore per quest’ultima è smisurato, commovente e percepibile anche attraverso lo schermo del televisore. Si classificano terze dietro agli Antipodi (Antonio Andrea Pinna e Roberto Bertolini) e agli Espatriati (Christian Kang Bachini e Son Pascal), ma è all’uscita dal reality che le due spopolano. Dopo ospitate ed eventi, di recente le abbiamo viste a Detto Fatto con Caterina Balivo ed a Giulia è stata affidata la conduzione di Ridiculousness Italia, insieme a Stefano Corti ed Alessandro Onnis.

Ma lasciamo spazio a Fariba, che solo a Simone per ‘Dentro lo Schermo’ ha rilasciato quest’interessante intervista, in cui si racconta aprendo il cuore:

1. Quali sono i ricordi più belli della tua infanzia?
Per quanto io sia positiva, non ho dei bei ricordi riguardo la mia infanzia, bensì ricordi tristi che preferisco non raccontare.

 

2. Quando e come è avvenuto il tuo trasferimento in Italia?
All’età di 18 anni, avevo intenzione di raggiungere mia sorella, che si trovava in America, ma allora dall’Iran non c’era la possibilità di avere un rapporto diretto con gli Stati Uniti. Bisognava scegliere un Paese europeo per poter richiedere un visto per arrivare in America. Scelsi l’Italia come base d’appoggio, ma il destino mi ha tenuto qua (sorride).

 

3. Torneresti mai a vivere in Iran?
Non credo!

 

4. Hai un rapporto speciale con tua figlia Giulia. Quali sono i ricordi più belli della sua infanzia?
Tra i ricordi più belli: i suoi primi sorrisi monelli; la prima volta che ha camminato; pensare che fino all’età di un anno e mezzo non si staccava dal seno materno, finché non avevo più latte. Allora ha fatto una smorfia schifata e ha smesso di ciucciare (ride)! È come dimenticare il primo giorno di scuola! Era una bimba molto attiva: faceva cadere tutte le volte il suo gelato e non stava mai ferma sulla sedia. Dondolava finché cadeva! Era molto educata e accudiva la bambina che avevo in affidamento, faceva la mammina insomma!

 

5. Cosa ti porti nel cuore dell’esperienza a Pechino Express?
Non ci crederai ma tutte le volte che vedo qualche pezzetto di Pechino Express in TV mi emoziono. Nel cuore porto il ricordo del sorriso di quella gente povera ma generosa ed ospitale; gli abbracci di Costantino all’arrivo di ogni tappa; la serata che con Pico e Yari, dove abbiamo dormito nella stessa casa: lui suonava ed insieme alla famiglia che ci ospitava cantavamo e ballavamo tutti; la trasferta in pullman di tutte le coppie ed anche in quella circostanza tutti cantavano e si divertivano ed io mi sono emozionata tanto. E poi ancora la vittoria dei gamberetti e degli alpaca; quando mi hanno accoppiata e ho gareggiato con Pinna (e quante risate ci siamo fatti!); lo sfogo di Giulia, e soprattutto i tanti fans che ad oggi mi scrivono ancora sui miei social e si augurano di rivedermi presto in tv!

 

6. Se potessi fare un augurio a Giulia cosa le diresti?
Mia Giulia, prego Dio che si esaudiscano i tuoi desideri, solo se questi ti renderanno veramente felice. Ricorda che non tutti i mali vengono per nuocere, qualsiasi lavoro tu faccia, qualsiasi persona tu frequenterai o sposerai non importa, basta che tu sia sana e felice. Sempre.

 

7. Quali sono i tuoi progetti per il futuro?
Tra i miei progetti c’è quello di cambiare città, di trovare l’uomo della mia vita e di approfondire il mio nuovo lavoro. Si tratta di una società di servizi tra l’Iran e l’Italia.
Ancora una volta Fariba si è dimostrata una donna intelligente ed una madre ineccepibile, pronta a tutto pur di veder sorridere la propria figlia. Una donna che è un esempio per tutte coloro che si trovano a dover affrontare da sole i problemi della vita, ma al contempo è la dimostrazione che con forza e coraggio si possono vincere le avversità! In bocca al lupo Fariba, che si possano avverare tutti i tuoi desideri.

Un commento su “Intervista esclusiva alla guerriera di Pechino Express, Fariba Tehrani