Intervista esclusiva alla conduttrice televisiva Tessa Gelisio

tessaEntra nelle case degli italiani ogni giorno, sensibile al mondo degli animali e della natura, con educazione e forza di volontà ha vinto numerose battaglie: lei è Tessa Gelisio. Nata ad Alghero sotto il segno zodiacale del Toro, è cresciuta a Rosignano Marittimo in provincia di Livorno.

Le prime esperienze in ambito televisivo sono agli inizi del nuovo millennio: nel 2001 conduce Blu & Blu per Telemontecarlo e nel 2002 è la volta di Oasi per LA7. Date le evidenti qualità e la freschezza nella conduzione approda in Rai collaborando a due trasmissioni nella stagione televisiva 2002-2003: Sereno Variabile con Osvaldo Bevilacqua (in onda su Rai 2 dal lontano 1977) ed Italia che vai con Paolo Brosio. Dal 2003 diventa un volto delle reti Mediaset e raggiunge la sua massima popolarità. Proprio in questo anno inizia un programma che va in onda ancora oggi e che è ideato e condotto da Tessa: Pianeta Mare.

Questo show di carattere ambientale, culturale e naturalistico ha avuto il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali e si divide in due parti: la prima è caratterizzata da immagini del mare e della sua flora e fauna; la seconda è intitolata Sulla rotta dei gabbiani e si assiste ad attività di pescatori o di allevatori. Una particolarità da sottolineare è la presenza di interviste subacquee realizzate dalla conduttrice (ottima subacquea) attraverso speciali maschere con rice-trasmittenti. Nel corso degli anni ha alternato la conduzione di Pianeta Mare con altri show trasmessi da Rete 4, come ad esempio Solaris, il mondo a 360°; Concerto di Natale 2007; Tributo a Luciano Pavarotti; Life – Lo spettacolo della vita; Sfilata di amore e moda; Lo spettacolo della natura. Dal 2011 è un volto quotidiano anche di Italia 1 attraverso la conduzione della rubrica Cotto e mangiato, cui segue a partire dal 2013 I menù di Cotto e mangiato. Dal 2014 conduce anche su Canale 5 il magazine InForma con StarBene, incentrato sulla salute, il benessere e gli stili di vita più salutari. Negli anni Tessa si è anche distinta come scrittrice: ha pubblicato Le ricette di Pianeta Mare (2008), Guida alle località di Pianeta Mare (2008), Guida del diportista ecologico (2008), Le ricette di Pianeta Mare II volume (2008), Guida ai Green Job (2009), La cucina del mare (2009), Risparmiare in casa (2011), Risparmiare in cucina (2011), Le immersioni più belle d’Italia (2011), Le ricette di Pianeta Mare (2011), Risparmiare in shopping (2012), Risparmiare in viaggio (2012), Gli appunti di Cotto e mangiato (2012), Guida ai green jobs – seconda edizione (2012), Le ricette di Cotto e mangiato (2012), Le nuove ricette di Pianeta Mare (2013), Ecocentrica (2013), Guarda che ricette! – il nuovo ricettario di Cotto e mangiato (2013), Cotto e mangiato – Le ricette per stare bene (2014).

Importante aspetto nella vita di Tessa Gelisio è l’ambiente: milita in molte associazioni fin da giovanissima, fino a fondare nel 2004 l’associazione forPlanet Onlus, di cui assunse in seguito la presidenza. Negli anni sono stati sviluppati dei piani di conservazione ambientale e degli ecosistemi, piani per la salvaguardia degli animali e campagne pubblicitarie a favore di prodotti eco-sostenibili. La conduttrice possiede inoltre un blog, EcoCentrica, nel quale informa i suoi lettori circa il benessere ricavato da una vita a base di cibi biologici. Ad esempio riporta come sia semplice in realtà realizzare un menù 100% BIO spendendo solo pochi soldi. Uno dei traguardi raggiunti dalla Gelisio è la petizione #giùlezampe: oltre centomila firme raccolte per contrastare la legge sul pignoramento degli animali di compagnia. Nel dicembre 2015, grazie alla petizione, è stato modificato l’articolo 514 del codice civile e diventa legge il divieto di pignoramento di cani e gatti. Finalmente è passato anche in Italia un concetto di civiltà: gli animali non sono degli oggetti, ma veri e propri membri della famiglia.

Ed ecco l’intervista esclusiva che Tessa Gelisio ha gentilmente rilasciato solo per ‘Dentro lo Schermo’:

 

1.      Iniziamo dal principio: qual è, se possiamo saperlo, il ricordo più bello della sua infanzia?
Ho tanti bei ricordi, ma se devo sceglierne uno, c’è una giornata all’asilo.
Era molto bello, in campagna, immerso nel verde e con prati pieni di fiori e giocavo a fare ghirlande al sole con la mia migliore amica.

2.      Quando ha capito che voleva entrare nel mondo televisivo e qual è stata la scintilla che ha fatto partire il tutto?
Quando tra i 17 e i 18 anni lavoravo al centro di recupero tartarughe Carapax ed è arrivata Licia Colò per un servizio.
In quel momento ho capito che quello era un lavoro bellissimo, che in parte già facevo stando a contatto con la natura, e che avrei voluto farlo anche io.

3.      Dal 2003 è il volto di Pianeta Mare, è orgogliosa dei risultati raggiunti con la trasmissione?
Sì, moltissimo. E’ un programma che ancora oggi nonostante sia in replica, riscuote ancora un grandissimo successo facendo vivere il mare anche a chi ce l’ha lontano… almeno così mi raccontano tanti telespettatori che incontro.

4.      La vediamo tutti i giorni in tv: da Cotto e mangiato a InForma con StarBene qual è il programma tv che sente più suo e perchè?
A dire il vero, tra tutti, il programma che sento più mio è Pianeta Mare perchè esco fuori di più come persona che come conduttrice.

5.      Con la petizione #giùlezampe ha realmente cambiato la considerazione degli animali domestici. Da oggetti sono diventati dei veri e propri membri della famiglia anche dal punto di vista giuridico. Scenderà in prima linea per altre battaglie?
Certamente. Ne sto preparando una e spero di lanciarla quanto prima.. come dire, stay tuned!

6.      Quali sono i suoi prossimi progetti lavorativi?
Continuerò a lavorare in tv, scrivere libri, a difendere la natura come fatto fino ad oggi con tantissimo impegno e passione.

7. Dal punto di vista ambientale, visto che nel 2004 assunse la presidenza dell’associazione forPlanet Onlus, ha dei progetti per il futuro o dei sogni nel cassetto?
Continuare a salvare ettari di foresta tropicale e magari arrivare a comprarne fino a 60 milioni di ettari, uno per ogni italiano!

Grazie mille a Tessa Gelisio per la disponibilità e ci auguriamo che le sue iniziative abbiano sempre più seguito, perché far bene all’ambiente significa far bene anche a noi stessi!

Precedente Elenoire Casalegno e Gualtiero Marchesi condurranno il nuovo talent culinario di Canale 5 Successivo Caterina Boratto, il viso d'angelo d'un cinema d'altri tempi