Guenda Goria: l’infanzia, l’amore e la paura durante l’attentato che ha coinvolto lei e la mamma Maria Teresa Ruta!

Una ragazza di sani principi, una giovane artista talentuosa che non è mai scesa a compromessi, una figlia eccezionale… questo e molto di più racchiude l’essenza della simpatica Guenda Goria, figlia di Amedeo e Maria Teresa Ruta. In un’intervista rilasciata al settimanale F, ha raccontato alcuni aneddoti ancora sconosciuti riguardanti la propria vita, partendo dall’infanzia.

 

La figlia d’arte non poteva non iniziare il proprio racconto parlando della mamma Maria Teresa, con la quale ha costruito un rapporto a dir poco meraviglioso: “È sempre stata molto esigente: da piccola studiavo pianoforte, danza, scherma ed ero una delle prime della classe. Sono cresciuta con molte ansie perché dovevo sempre essere la più brava e dare il massimo. Allo stesso tempo, vivevo in una famiglia dove non c’erano orari, non esisteva una progettualità né una pianificazione. Ho avuto un’educazione rigida e, allo stesso tempo, zingaresca. Diciamo che i figli hanno bisogno di certezze e io e mio fratello, Gian Amedeo, non le avevamo”. Poi Guenda ricorda un momento piccante vissuto sul set che non le è affatto dispiaciuto: “È un ricordo, una scena erotica e sensuale che ho girato con Vincent Cassel, sul set del film Il racconto dei racconti di Matteo Garrone. Mi sono sentita nel posto giusto, al momento giusto”. Scherzi a parte, Guenda è innamorata del suo fidanzato da oltre dieci anni (si sono conosciuti quando lei ne aveva appena sedici) e non potrebbe mai pensare di tradirlo. Per lui solo parole positive di stima ed amore: “Non mi ha mai delusa. L’amore è tutto per me, ma col tempo cambia. Il sesso? Conta di più la seduzione”. Per lei i sentimenti sono qualcosa da prendere sul serio tanto che ha ammesso di non aver mai giocato con i sentimenti di nessuno.

 

Infine, dopo i recenti terribili avvenimenti legati al terrorismo, Guenda non è riuscita a fare a meno di ricordare la spaventosa esperienza che hanno vissuto lei e sua mamma: “La notte del 23 luglio 2005 eravamo in vacanza a Sharm el-Sheikh, in Egitto, durante gli attentati. Sentivamo il rumore delle bombe, c’erano morti e feriti”.

Precedente Tra Selvaggia Roma e Desirée Maldera scoppia la guerra e volano insulti! Successivo Costantino della Gherardesca si racconta a tutto tondo: dal sesso ai suoi amanti, dal lavoro alle vacanze!