Gli anni del muto – Ford Sterling

Nato George Ford Stich (1883-1939), fu uno dei capisaldi della casa di produzione Keystone e prima ancora della Biograph. Si affaccia alle arti sceniche fin da giovanissimo e questa dimestichezza traspare anche agli occhi dello spettatore meno attento. Anche la sua formazione risulta importante: esce da un circo e da teatri in cui interpretava il vaudeville (genere teatrale francese in cui si canta e si balla, antenato del varietà).

La stella di Sterling inizia presto a brillare e diventa una celebrità: reciterà a fianco dei più grandi attori del periodo, tra i quali anche insieme a Charlie Chaplin. Un aneddoto sulla sua vita ci racconta che durante le riprese di un film, si diede malato, mentre in realtà se ne andò in giro per nightclubs. Presto l’interesse del pubblico nel suo stereotipo di personaggio andò scemando e già nei primi anni ‘20 le sue apparizioni iniziarono a diminuire. Con l’avvento del sonoro, il cinema non faceva più per Sterling.

La parola “fine” alla sua carriera cinematografica la pose un grave incidente avvenuto nel 1938 a seguito del quale perde una gamba. A ciò segue un periodo poco felice dal punto di vista fisico e salutare culminante nel 1939 con un attacco cardiaco che lo porta alla morte.

I più affezionati lo ricorderanno come quell’attore bello e spavaldo che boicottava il set in favore delle ballerine dei cabaret.

LEAD Technologies Inc. V1.01
Ford Sterling all’apice del successo.
Precedente Marracash presenta il "Vendetta Tour 2016" Successivo Amori VIP - Ludmilla e Matteo