Gli anni del muto – Blanche Sweet

Torniamo ad occuparci nuovamente dei primissimi anni della storia del cinema, un periodo dal grande fascino, ma che ormai rischia di essere seppellito sotto decadi e decadi di altri accadimenti. Sfogliando il libro dei ricordi del medium più importante del XX secolo, si incappa nella particolare vita di Blanche Sweet, che merita di non finire nel dimenticatoio.

 

 

Nata a Chicago nel 1896 da una famiglia di teatranti specializzati nel vaudeville, si affaccia al mondo dell’arte da piccolissima. I primi ruoli importanti arrivano intorno agli anni ’10, quando entra nel vasto gruppo degli attori che lavorano per la casa di produzione Biograph. Divenne subito famosa per il tipo di donna che interpretava in quasi tutti i suoi film, quasi come una sorta di maschera della nota commedia italiana. A differenza delle donne dell’epoca, fragili e in difficoltà, le donne della Sweet erano risolute ed energiche. La sua grande rivale fu l’attrice Mary Pickford.

 

 

Avrebbe dovuto prendere parte al grande capolavoro di Griffith, Nascita di una nazione, ma alla fine quel ruolo venne dato a Lillian Gish. Per questo affronto lasciò la Biograph e venne ingaggiata dalla Paramount. Nei suoi successivi film conobbe l’attore e produttore cinematografico Marshall Neilan, il quale quando ottenne il divorzio dalla prima moglie la sposò nel 1922. Solo sette anni dopo i due erano già divorziati, in quanto l’attrice non riuscì a cambiare l’uomo, persistente adultero.

 

 

La sua carriera e continua fino ha quando il cinema muto si tramutò, con l’avvento del sonoro. Dopo qualche ruolo la fama e la gloria di Sweet crollò e la donna si ridusse a lavorare in un grande magazzino a Los Angeles. Solamente anni dopo, il suo lavoro ed il suo apporto al cinema sono stati rivalutati ed apprezzati in tutto il mondo. Morì all’età di 90 anni, nel 1986. Quello di Blanche è l’ennesimo caso di un’attrice di talento, stroncata dal sonoro è dimenticata per anni tra i polverosi annali del mondo di pellicola.

Precedente Isola 2017: si cerca il coming out di Eva Grimaldi? Successivo Isola 2017 - Dayane Mello contro Eva Grimaldi: "È falsa e con Bettarini..."