Costantino della Gherardesca si racconta a tutto tondo: dal sesso ai suoi amanti, dal lavoro alle vacanze!

Un personaggio che riesce sempre ad attirare l’attenzione su di sé, un abile professionista ed un uomo pieno di sorprese: sta per tornare con una nuova edizione di Pechino Express il simpaticissimo Costantino della Gherardesca. Raggiunto da Candida Morvillo per Il corriere della sera, il conduttore televisivo ha raccontato tutto della propria vita senza nascondersi e senza evitare argomenti scomodi.

 

Innanzitutto Costantino ha parlato di alcuni problemi sotto le lenzuola che ha avuto per diverso tempo: “Non sono romantico e neanche monogamo. Negli ultimi tre anni, ho avuto solo amanti che ho reso insoddisfatti. Ho un calo del testosterone precoce dovuto a antidepressivi e psicofarmaci presi per combattere l’agorafobia. E hanno influito la grassezza e la mancanza di esercizio fisico. Parlare d’impotenza? Io non ho tabù. Ho preso testosterone in gel. Ero tornato playboy, però mi sono venuti i brufoli, le apnee notturne e i mal di testa e ho smesso”. Poi senza peli sulla lingua decide di esprimere un parere anche sulla povertà e fa anche alcuni nomi: “Sono per le vacanze di lusso. E in Italia ne faccio poche perché l’Italia è piena di posti malinconici. I pochi che non lo sono non me li posso permettere. Sono stufo della retorica antiprogressista e pauperistica, dello ‘stavamo meglio quando avevamo meno’, degli scrittori come Erri De Luca e Mauro Corona che fuggono dai grattacieli e dalla tecnologia per la casetta in montagna, dimenticando che possono avere vizi da intellettuali solo perché a 5 chilometri hanno un ospedale e la modernità. Briatore? Non lo trovo cafone. Tutti blaterano di semplicità, ricchezza interiore e povertà come virtù, ma nessun povero è felice di essere povero. È un paese che premia i moralisti. Flavio Insinna guadagna un sacco di soldi e deve andare da Bianca Berlinguer a dire con mestizia che sta dalla parte dei poveri”.

 

Infine qualche parola sulla Cirinnà: “Salvo le nuove unioni omosessuali, ma non i miei colleghi gay che sognano il matrimonio nella chiesetta dimenticando che è in quella chiesetta che è nata l’omofobia”. Certo che Costa non le manda proprio a dire! Chissà cosa non accadrà quest’anno a Pechino Express con personaggi come Antonella Elia o Francesco Arca! Non resta che attendere il grande ritorno del reality più duro e tosto del piccolo schermo!

Precedente Guenda Goria: l'infanzia, l'amore e la paura durante l'attentato che ha coinvolto lei e la mamma Maria Teresa Ruta! Successivo Uomini e donne - Arrestata ex corteggiatrice!