Con ‘Il diluvio universale’ la favorita al Festival è Annalisa

imageÈ la rossa che ha avuto più successo dopo la partecipazione al talent show di Canale 5 Amici: è ovviamente Annalisa Scarrone.

Nata a Savona nel 1985 si avvicina alla musica alla tenera età di 8 anni iniziando a studiare chitarra. Dopo molte collaborazioni, che le sono servite da gavetta, approda alla corte di Maria De Filippi nel 2010 e si classifica seconda ad Amici alle spalle di Virginio, vincendo il premio della critica. Nel 2011 la casa discografica Warner Music pubblica il suo primo album Nali, anticipato dal singolo Diamante lei e luce lui. Sia il singolo sia l’intero album sono stati un grande successo e hanno riscosso critiche più che positive.

Nel 2012 presenta il singolo Senza riserva (due volte disco d’oro e disco di platino) come apripista dell’album Mentre tutto cambia, da cui sono estratti anche i brani Tra due minuti è primavera e Per una notte o per sempre. Partecipa poi nel 2013 al Festival di Sanremo con il brano Scintille; quell’edizione fu vinta da Marco Mengoni col brano L’essenziale. Dopo la collaborazione con il rapper Moreno per il brano Ferire per amare, è sul palco del Coca Cola Summer Festival nel 2014 classificandosi seconda con Sento solo il presente. Durante questa esperienza conosce il rapper Raige, con il quale nasce il brano a due voci Dimenticare (Mai).

Nel 2015 Carlo Conti ha il piacere di averla tra i cantanti del suo primo Festival di Sanremo, all’interno del quale Annalisa si presenta con Una finestra tra le stelle, brano che Samantha Cristoforetti ha fatto risuonare anche nello spazio. Così esce il suo quarto album, Splende, da cui verrà estratto anche il singolo Vincerò, una delle canzoni dell’estate 2015. Mentre questo dicembre è stata protagonista del film Babbo Natale non viene da Nord, si è anche ufficializzata la sua presenza al Festival di Sanremo 2016 col brano Il diluvio universale.

Inedito il testo, ecco cosa dichiara la pluri-premiata Annalisa circa il suo brano in gara a Sanremo: “È una canzone adulta, molto consapevole. Il diluvio universale è un diluvio di parole, una serie di pensieri, di emozioni e riflessioni sull’amore, sulla vita in generale”. Dopo il Festival è in programma anche l’uscita di un album, giusto per consacrare ulteriormente questo periodo d’oro per la cantante.

I commenti sono chiusi.